stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Genola
Stai navigando in : Le News
Don Marco nuovo parroco di Genola

Don Marco Tomatis è il nuovo parroco di Genola. Dopo  alcune esperienze (durante gli anni di seminario anche a San Pietro a Savigliano) come curato a Cussanio, Villafalletto, Fossano e a Cervere come parroco (dal 1997), ora raccoglie il testimone lasciatogli da don Mario Dompè, diventato co-parroco nelle parrocchie del Salice e dello Spirito Santo di Fossano.
Il vento dello Spirito Santo ha soffiato anche sulla diocesi di Cuneo-Fossano, dove il Vescovo ha voluto riorganizzare il clero in vista del futuro e potenziare così le unità pastorali zoonali.
Dopo aver salutato don Mario diamo ora il benvenuto al suo successore, augurandogli buon lavoro.
Don Marco, lei domenica scorsa ha fatto il suo ingresso nella parrocchia di Genola. Come è andata?
Direi molto bene. L’accoglienza è stata calorosa, meravigliosa. . .  come del resto è la comunità di Genola. Una comunità viva, bella.
Lei raccoglie un’eredità importante, come si sente? Un po’ preoccupato?
Sono molto riconoscente a Don Mario per il lavoro fatto, mi lascia una bella cosa. In questi 10 anni ha saputo costruire una comunità molto viva, direi una delle più dinamiche della diocesi. Genola è una parrocchia vivace, che ha lavorato bene con don Mario. Sono molto contento di portarla avanti anche se non nascondo un po’ di apprensione. Credo sia naturale in questi casi. Mi affido al Signore, Lui mi chiede e Lui mi darà anche gli strumenti per fare bene.
Conosceva già questa realtà?
Qualcosina già conoscevo, abbiamo lavorato insieme per due anni all’interno delle unità pastorali della zona. Genola fa parte del coordinamento con Salmour e Cervere ed insieme abbiamo organizzato, lo scorso anno, una settimana comunitaria.
Che cosa sono queste unità pastorali?
Sono nate qualche anno fa, e suddividono la diocesi in alcune zone. Il coordinamento di cui fa parte Genola comprende una decina di parrocchie ed al suo interno vi sono rappresentanti di ogni settore parrocchiale (giovani, famiglie, anziani. . .). Si cerca di lavorare insieme e di definire dei momenti comuni, come la settimana comunitaria. Le posso già anticipare che la prossima si svolgerà nel mese di marzo del 2010, ci stiamo già lavorando.
Ha già in serbo qualche progetto per Genola?
Be’, per il momento nessuno. Quando si arriva in una parrocchia si sta per un po’ a guardare, bisogna conoscere bene la realtà in cui si va ad operare. Credo che la prima cosa da fare sia portare avanti per bene quanto è già stato cominciato e poi con il tempo puó darsi che arrivi qualche novità.
Quale pensiero orienterà il suo lavoro qui in parrocchia?
Credo sia molto importante valorizzare i laici affinché si sentano parte viva della pastorale e siano un soggetto vivo della parrocchia. Credo sia fondamentale la loro partecipazione e la loro formazione nel settore in cui operano sia dal punto di vista spirituale sia da quello pastorale.
Don Mario nella sua ultima intervista con il nostro giornale le raccomandava (e raccomandava a se stesso) di puntare molto sulla spiritualità. Cosa ne pensa?
Sono d’accordo, è bene portare avanti la comunità e il lavoro fatto in questi anni, ma è bene anche portare avanti la parte spirituale, penso che questo sia molto importante: è la sfida di oggi. È fondamentale che anche i giovani abbiano una formazione spirituale.

fonte: ilsaviglianese.com 07/0/10/2009

Comune di Genola - Via Roma, 25 - 12040 Genola (CN)
  Tel: 0172.68144   Fax: 0172.68858
  Codice Fiscale: 00464700046   Partita IVA: 00464700046
  P.E.C.: genola@cert.ruparpiemonte.it   Email: info@comune.genola.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.